Costa: Ferrovie e investimenti

Pubblicato da Europa Verde Reggio Emilia il


Prendiamo atto delle dichiarazioni del neoeletto consigliere regionale Costa

Ci fa piacere che abbia riconosciuto una cosa che come Verdi diciamo da tempo: alle belle dichiarazioni sugli investimenti per le ferrovie non hanno mai fatto seguito i finanziamenti. Con buona pace di tutta la retorica sul green. Senza soldi non si va da nessuna parte. Ad onor del vero occorre dire che la Regione sta investendo per elettrificare le nostre tre linee ferroviarie reggiane e che stanno per entrare in funzione 80 nuovi treni elettrici per i pendolari. Tutta l’Europa sta investendo in ferrovie e tram vie, sostituendo il trasporto collettivo su gomma con quello su ferro.

Viceversa, i finanziamenti per le grandi opere stradali li si trova sempre ….

Vedi Cispadana e l’inutile e costosa bretella Campogalliano Sassuolo.

Il 24 gennaio sulla pag. Facebook di Europa Verde Reggio Emilia abbiamo sostenuto che “La Cispadana tanto agognata, esiste già, ma nessuno la vede, ed è quella ferroviaria, rappresentata dalle ferrovie regionali che collegano Parma, Guastalla, Suzzara, Poggiorusco, Ferrara e Codigoro!
Tracciato padano collegato alle città dell’Emilia centrale; Reggio, Modena, Bologna, connettendo strategicamente l’Asse ferroviario Cispadano con l’Asse ferroviario della Via Emilia .”

Inoltre, vorremmo ricordare che i Sindaci della nostra bassa nei primi anni 2000 si opposero ad un progetto di potenziamento ed elettrificazione della Parma Suzzara. La miopia di allora non sia la lente con la quale si interpretano i bisogni di mobilità di oggi,

Ora dispiace che alle belle dichiarazioni facciano seguito affermazioni contraddittorie.

È inaccettabile dire che “se non c’è un orizzonte strategico è meglio chiudere”.

Ci si deve viceversa impegnare a fondo per indicarlo questo orizzonte strategico a partire dalla revisione del piano dei trasporti (PRIT) che deve mettere al centro il potenziamento delle ferrovie e indicare chiaramente i tempi e le fonti di finanziamento.

Questo riteniamo vada fatto e questo crediamo avesse voluto dire…o no?

Print Friendly, PDF & Email

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *